Loading...

La Crioterapia Sistemica

La Crioterapia Sistemica

La cura del freddo ha origini antiche. L’idea di utilizzare il freddo come azione benefica per alleviare dolori, infiammi, curare determinati disturbi, rinforzare il sistema immunitario e migliorare il benessere psicofisico, viene praticata da molto tempo ed in diverse forme. Come per esempio i famosi bagni nel ghiaccio o l’applicazione del ghiaccio sul punto del trauma.

La Crioterapia fu ideata nel 1978 da Toshima Yamauchi, medico giapponese, che la impiegò per trattare i pazienti affetti da artrite reumatoide. In seguito la estese a tutte le malattie autoimmuni, riportando successi incredibili, confermati poi dai primi sperimentatori.

Tra i primi, fu Prof. Antonio Vespasiani, docente di Clinica Ortopedica all’Università di Milano, grazie al quale è stata diffusa in Europa una metodica straordinaria.

Alla fine degli anni ’80 il Prof. Vespasiani conobbe l’inventore della crioterapia sistemica, il medico giapponese Yamauchi, che lo indirizzò in una clinica tedesca dove rimase folgorato da questa pratica, che volle sperimentare su se stesso: “Rimasi due giorni in quell’ospedale, parlai con i medici e i pazienti, e conobbi una donna, arrivata in sedia a rotelle, che dopo un mese di cura fu in grado di fare la maratona di New York. Io stesso, reduce da una settimana bianca di sci, mi sentii restituito ad una perfetta forma fisica”.

Il Prof. Antonio Vespasiani è stato primario del Reparto di Chirurgia della Mano e Microchirurgia Nervosa e Vascolare dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini, dove ha lavorato per 40 anni. Oggi dirige il centro Omniamedica fondato da Lui a Milano.

Per il chirurgo ortopedico Antonio Vespasiani la cura del freddo sarebbe sufficiente a guarire, da sola, un gran numero di patologie. “La crioterapia offre solo benessere, e non nuoce: come diceva Ippocrate, “primum non nocere”. Non è più necessario fare ricorso a terapie mediche: è sufficiente la crioterapia sistemica e la ginnastica o un semplice esercizio fisico.” Questo dice professore in una dei suoi interviste.

Secondo Vespasiani “nonostante esistano centinaia di studi nella letteratura mondiale a favore della crioterapia, prima fra tutti la monografia “Die Kraft aus der Kälte” (La forza dal freddo) del Prof. Winfried Papenfuß, purtroppo, quando va bene il vecchio metodo, si fatica ad accettare il nuovo. Il freddo, inoltre, spaventa e per questo motivo viene visto dalla persona con una forma di apprensione, sospetto e incredulità, ma tutti i pazienti che hanno provato questa terapia hanno sempre avuto grandi benefici”.

“Tutti noi abbiamo circa due metri quadrati di pelle, ricca di terminazioni nervose, e inoltre nella cute è contenuto un litro e mezzo di sangue. Quando viene a contatto con il gas freddo secco prodotto dall’azoto liquido, si crea una vasocostrizione cutanea, la quale invia un forte messaggio all’ipotalamo, che controlla il sistema immunitario. L’ipotalamo reagisce con una vasodilatazione interna che determina un potenziamento della circolazione: il sangue, più ossigenato, purifica i tessuti e allontana i mediatori chimici delle varie malattie. Lo shock termico prodotto dal freddo riattiva il sistema immunitario e rigenera il corpo e la mente, eliminando i mediatori chimici della fatica, del dolore, della contrattura, dell’infiammazione e delle malattie sistemiche.” Così spiega il professore il funzionamento della criosauna.

Oggi la Crioterapia Sistemica tramite criosauna è molto diffusa negli Stati Uniti e nell’Est Europa, soprattutto in Polonia, dove i trattamenti sono rimborsati dal servizio sanitario nazionale.

La Crioterapia “Total Body” è il segreto della forma fisica di atleti celebri come Cristiano Ronaldo, Rafa Nadal, Usain Bolt,Franck Ribery , star del cinema come Daniel Craig, Demi Moore, Will Smith, Jennifer Aniston, VIP dello spettacolo e della moda come Donatella Versace, Dolce e Gabbana, Carla Bruni e tanti altri personaggi famosi che fanno uso della criosauna già da tanti anni.